casa da ristrutturare

Ristrutturare con Whatsapp

 

Tranquilli signori, niente di fantascientifico o di impossibile.  Stiamo parlando di utilizzare una tra le applicazioni di messaggistica istantanea più diffuse al mondo, whatsapp, per organizzare al meglio la ristrutturazione del vostro immobile.

Vi spiegheremo come noi della Covertec ci serviamo di questo mezzo da ormai un paio d’anni per facilitare la comunicazione e migliorare la ristrutturazione del vostro immobile.

È tutto molto semplice, creiamo un gruppo whatsapp con tutti i soggetti interessati alla ristrutturazione, vale a dire il responsabile dell’impresa, il responsabile della progettazione e i proprietari dell’appartamento/ufficio/negozio da ristrutturare.  Attraverso le comunicazioni sul gruppo abbiamo la possibilità di far sapere a tutti i diretti interessati cosa sta succedendo sul cantiere, se c’è bisogno di qualcosa in particolare, o se magari è necessario fare una scelta di carattere estetico  piuttosto che tecnico sul momento. Direte voi che tutto ciò si potrebbe fare anche attraverso una semplice telefonata.

E invece no, come sapete tutti, whatsapp permette oltre all’invio di messaggi,l’invio anche di immagini, video e documenti in modo immediato ed istantaneo. Inoltre utilizzando tale strumento i clienti hanno la possibilità di inviarci, già in fase progettuale, foto ed immagini di tutto ciò che a loro piace e che vorrebbero veder inserito nel loro futuro appartamento. È capitato che un cliente avesse visto un controsoffitto particolare e che volesse far ricreare qualcosa di simile nel proprio appartamento. Come fare se non ha un’immagine come riferimento? Non sempre si trova il cliente perfetto che riesce a farti capire i suoi gusti senza un’immagine. Inoltre può essere utile per la scelta delle finiture. Spesso capita che il cliente resti colpito da qualcosa che ha visto per strada,o a casa di un amico come un pavimento particolare, piuttosto che un radiatore di design ma che in quel momento non abbia la possibilità di chiedere a qualcuno informazioni a riguardo di quel prodotto. Forse sarà difficile recuperare il nome dell’azienda che produce quel prodotto, ma sicuramente con un’immagine di  riferimento sarà più facile per noi capire la richiesta del cliente. Whatsapp permette che questo scambio comunicativo tra progettista, impresa e cliente avvenga nella maniera più immediata possibile.

L’uso di questa applicazione è utile anche in fase di esecuzione dei lavori. Nei casi in cui il cliente non ha la possibilità di essere tutto il giorno, tutti i giorni, in cantiere e c’è da scegliere la posizione precisa di un radiatore, piuttosto che degli accessori del bagno, basta un click. A quel punto infatti basta inviare una foto delle possibili soluzioni ed attendere l’immediata risposta del cliente.

Inoltre le conversazioni su whatsapp possono essere salvate,e si sa come sempre “verba volant, scripta manent”. Invece con whatsapp le conversazioni intercorse alla fine possono essere salvate restano un valido documento a cui è possibile fare ricorso per la verifica delle scelte effettuate.  

In fondo basta solo scaricare una facile applicazione per vedere realizzata una casa proprio come nei vostri desideri.

 

Il camino: ci vuole per forza la canna fumaria?

 

Quando si pensa al caminetto, si pensa alla legna, al focolare, a quella bella sensazione di tepore data da quella fiamma che arde mentre si sta comodamente seduti su un’avvolgente poltrona. Chi non vorrebbe quell’angolo col focolare vicino cui scaldarsi?

Tutti i sogni però sembrano svanire quando vi ricordate che vivete in un appartamento al secondo piano di un condominio e che gli inquilini del piano di sopra di certo non vi faranno attraversare le loro abitazioni perché voi dovete installare una canna fumaria. A questo punto che fate, rinunciate al tanto sognato camino? Perché mai, non lo sapete che esistono i camini a gas?Che diavoleria è il camino a gas? All’apparenza sembrano proprio dei normali caminetti ma rispetto a quelli tradizionali non hanno la necessità della canna fumaria, per cui i vicini non potranno ostacolare il vostro desiderio e voi potrete far installare il vostro camino a gas ovunque vogliate.

La fiamma c’è, e sembra proprio quella originata dalla combustione di ciocchi di legno o da vecchi giornali solo che in realtà proviene da ugelli da cui fuoriesce il gas. Inoltre questa fiamma è regolabile, continua e sicura. I ciocchi di legno non scompaiono ma sono sostituiti da elementi prefabbricati di origine minerale realizzati con foggia simile a quelli originali ma col vantaggio che non si consumano.

Esistono camini a gas di tutti i tipi, dal design più moderno o dallo stile più classico, possono essere aperti senza vetro con la fiamma a vista, ad incasso o magari con il focolare chiuso, sicuramente più efficienti sotto il profilo del riscaldamento, ma magari meno contemporanei nelle linee.

Essendo  impianti a gas si ha la possibilità di regolarne la combustione , vale a dire controllare il consumo del gas ma anche la quantità di calore prodotto attraverso una regolazione con termostato, come una normale caldaia. Si tratta inoltre di impianti che hanno si bisogno di una manutenzione annuale, ma non essendoci residui di cenere non vanno quotidianamente ripuliti. Non è necessario immagazzinare materiale per la combustione come pellet o ciocchi di legna.

Rispetto ai camini a bioetanolo, riscaldano di più e non disperdono vapori nocivi, anche se comunque è bene ricordare che un camino a gas non basta a riscaldare interamente una casa, ma da sicuramente un contributo importante al microclima indoor. Sono anche di semplice installazione, anche se vanno comunque installati da un tecnico qualificato come del resto avviene anche per le normali caldaie, e sono tutti prodotti rigorosamente certificati a marchio CE. E se vi preoccupate che magari la fiamma possa saltare fuori dal camino, non c’è pericolo, sono tutti impianti dotati di sistemi di controllo che in caso di perdita di fiamma o fumo interrompono la fuoriuscita del gas.

I camini a gas sono prodotti sicuri, di facile installazione, puliti e  dallo stile versatile che garantiscono in qualunque ambiente un’atmosfera calda ed accogliente.

Noi lo abbiamo installato anche in un ristorante, e si sa che nei locali pubblici l’atmosfera è molto importante!

 

“How it made” ci mostra anche come li costruiscono

 

La domotica rende la tua casa smart!

 

Domòtica s. f. [dal fr. domotique, comp. del lat. domus «casa» e (informa)tique «informatica»]

La domotica, come dice la sua stessa origine lessicale, rappresenta l’applicazione della “robotica” alla propria casa, più precisamente l’utilizzo di dispositivi di automazione per la gestione degli impianti domestici.

Avere una casa “domotica” vuol dire  avere la possibilità di gestire gli impianti della propria casa in remoto,  ossia avere la facoltà di accendere l’impianto di climatizzazione prima dell’arrivo in casa, programmandolo in anticipo o più semplicemente tramite smartphone; avere la possibilità di controllare le telecamere della vostra abitazione  dal proprio cellulare per gestire al meglio la sicurezza della vostra abitazione ed essere certi di aver spento tutto.

Avere una casa “domotica ti permette di  pre-impostare delle scene a seconda della situazione che si vuole creare: ad esempio “scena risveglio” in cui decidete che contemporaneamente si alzino le tapparelle e si azioni la playlist che preferite, e magari si azioni anche l’impianto di riscaldamento in modo che  l’uscita da sotto le coperte sia meno traumatica; o anche programmare l’ambientazione ideale per una cena romantica, con le luci soffuse  già settate in anticipo e la playlist già prevista. Tutto può essere organizzato in anticipo e gestito da uno smartphone in remoto. Uscite di casa e non siete sicuri di aver spento tutte le luci? Basterà controllare lo smartphone!

In tutto questo anche i classici tasti di accensione dei vostri impianti cambiano, e da digitali diventano touch, e così lo stesso impianto elettrico diventa più smart, più intelligente. Nessun numero spropositato di ritorni per l’impianto elettrico, e per accendere e spegnere un apparecchio da più punti il deviatore o l’invertitore verranno collegati da una semplice frequenza radio.

Inoltre la domotica fa risparmiare energia perché adatta i tuoi consumi alle tue esigenze, ad esempio programmando il termostato è possibile adattare la temperatura dell’impianto di riscaldamento ai tuoi bisogni, o essere sicuri di spegnere tutte le luci con un unico click, senza il rischio di lasciare acceso qualcosa per chissà quanto tempo quando si esce di casa.

La Covertec da anni utilizza i prodotti della Myer, azienda affidabile e sempre al passo con i tempi che propone una vasta gamma di prodotti estremamente funzionali e  dall’aspetto accattivante:  La Myer infatti fornisce dalle telecamere per interni ed esterni ai motori per le tende, dai rilevatori gasi ai ripetitori radio, senza dimenticare una vasta gamma di interruttori tuouch.

Avere una casa così “intelligente” è più facile di quello che pensi, e neanche poi così costoso. Un impianto elettrico “domotico” con l’utilizzo di prodotti Myer costa non molto in più di un impianto classico, ma la possibilità di gestire tutto in remoto è davvero impagabile. Con un piccolo investimento in più potrai avere più controllo, più flessibilità, più sicurezza e un maggiore risparmio energetico.

Noi di Covertec nel progresso ci crediamo!

Parato bagnato? Parato fortunato!

 

Indecisi sulle piastrelle di rivestimento del bagno? E se ci mettessimo un parato?

Non stiamo scherzando, vi stiamo davvero proponendo un parato nel bagno!

Il prodotto di cui stiamo parlando è il WET SYSTEM™  della Wall&decò, una guaina impermeabilizzante ma dall’ aspetto decorativo. Può essere applicata sulla superficie muraria esistente, ma anche direttamente sulle piastrelle già presenti nel bagno. Ha uno spessore così esiguo, massimo 1,5 mm, che  non darà problemi di posa.

Qualità ancora più importanti sono quelle relative alla resistenza all’acqua, all’umidità, nonché ai detersivi per uso domestico, non ingiallisce e resiste all’abrasione. L’innovativo rivestimento ha anche una rapida installazione, caratterizzata da tre semplici passaggi quali la stesura del primer protettivo, quella successiva dell’adesivo specifico e infine il vero e proprio parato innovativo.

È perfetto da usare nei bagni, nei centri benessere, nelle palestre, ma è utile anche nelle cucine; insomma che cosa chiedere di più ad un parato?

Le collezioni WET SYSTEM™  propongono un’ ampia varietà di temi tra cui scegliere, da quelli un po’ più classici, anche un po’ barocchi, a quelli più moderni e geometrici, ma anche soggetti artistici o rustici, c’è l’imbarazzo della scelta!

 

Cambiare casa o ristrutturare quella che si ha?

Con il cambiare delle esigenze della famiglia, l’arrivo di un figlio, un genitore che viene a vivere in casa ecc.. si pensa di voler acquistare una casa più grande. A volte lo spazio a disposizione appare davvero risicato, ma spesso una nuova soluzione progettuale può far ottenere risultati incredibili.  I professionisti del settore , architetti di interni e interior design, Riescono a trovare spazi utili alla creazione di un secondo bagno, di una cameretta in più evitando gli spaventosi costi di un nuovo acquisto.

Oggi con le detrazioni fiscali sulla ristrutturazione della casa si possono ottenere sgravi fino al 50% del costo sostenuto per la ristrutturazione fino ad un importo di 96.000 euro.

Se immaginiamo che il costo di una ristrutturazione di una casa di 100 mq  si aggira su circa 60.000  euro ne  si deduce che avremo a disposizione circa 30.000 euro dallo stato!

Il costo che quindi sarà da sostenere e’ di circa 30.000 euro che  e’ simile ai soli costi notarili e di agenzia immobilare per  acquistare una nuova casa che essendo più grande ci costerà sicuramente di più e che dovrà poi essere comunque ristrutturata.

Insomma oggi possiamo ristrutturare casa nostra pensando di  spendere poco più delle sole spese  accessorie che dobbiamo sopportare per comprarne una nuova!Per non parlare di tutti i costi relativi all’eventuale accensione di un mutuo,gli interessi passivi ecc..
Prima di decidere quindi un nuovo acquisto sarebbe bene avere la consulenza di un architetto, che con una semplice visita a casa potrebbe farvi immaginare scenari e spazi nuovi nella vostra casa che non avete mai intravisto. A volte bastano poche modifiche e accettare qualche piccolo compromesso che potrà essere ripagato da enormi risparmi.
Certo serve un progetto per la casa e Covertec srl può offrire questo servizio in modo gratuito per valutare se sarà meglio ristrutturare o cercare una nuova casa.